I SANDALI CAPRESI DI JACKIE KENNEDY: LA STORIA DI UN AMORE

I sandali capresi di Jackie Kennedy: la storia di un amore

Amante dei sandali capresi e della moda in generale, negli anni Jackie kennedy è diventata simbolo di grazia e di stile, in questo articolo parleremo della sua vita e del suo amore per l'isola. Jacqueline Lee Bouvier nacque il 28 luglio 1929 a Southampton, nello stato di New York, all'interno di una famiglia appartenente alla classe borghese. Suo padre era un agente di borsa e sua madre era la figlia del presidente di una rispettabile banca. 

Chi era Jackie Kennedy

La sua formazione, oltre ai canonici studi di base che tutti i ragazzi erano tenuti a frequentare, si componeva anche di lezioni di galateo e portamento. La madre, infatti, era ossessionata a tal punto da invogliare le figlie ad assumere, in contesti sociali, comportarti impeccabili dal punto di vista del savoir-faire. A soli 21 anni, dopo aver frequentato la Vassar University di New York, la Sorbona di Parigi e la George Washington University, “Jackie” ottenne il suo primo ingaggio da Vogue, vincendo un concorso di scrittura. L'anno successivo fu arruolata come fotografa per il "Washington Times-Herald", quotidiano ancora oggi edito, realizzando interviste in ambito politico-finanziario. Questo impiego la mise costantemente in contatto con il mondo della politica: è così che incontrò il suo futuro marito, John Kennedy, che in pochi anni sarebbe diventato il 35simo presidente degli Stati Uniti. Nel settembre del 1953 si sposarono e diventarono presto una delle coppie più ammirate, per stile ed eleganza, degli Stati Uniti. A 31 anni Jackie non era più solo la moglie di Kennedy ma la più giovane First Lady della storia e la donna più imitata dalla moda.


Lo stile di Jackie come First Lady

Come first lady, Jackie accompagnò instancabilmente il marito in ogni presentazione o evento politico, e in qualche modo riuscì a imporre un nuovo stile presidenziale come appassionata di arte, musica e cultura, realizzando numerosi incontri con personalità di questo campo. Forse non tutti sanno che dispose personalmente gli arredi della residenza presidenziale, dal mobilio delle sale di rappresentanza a quello delle stanze private, creando un “Comitato di Belle Arti per la Casa Bianca” e acquistando mobili antichi e manufatti da musei e collezionisti. Al termine dei lavori di restyling, nel febbraio del 1962, concesse a Charles Collingwood, un giornalista della CBS, un tour guidato della Casa Bianca per mostrare i risultati dell'intervento. Questo filmato le valse la vittoria di uno speciale Emmy Award.

Ancora oggi, la storica first lady è considerata, oltre che icona indiscussa di eleganza, anche prima tra le più citate personalità femminili della storia americana. Il suo charm fu caratterizzato dallo stile inconfondibilmente immacolato e naturale, contraddistinto dai grandi occhiali scuri, da eleganti completi francesi, dall’acconciatura ordinata, dai perfetti guanti bianchi, dal classico filo di perle al collo, dal foulard in seta e dai sandali capresi che usava nel tempo libero.


L'amore di Jackie per i sandali capresi ed il modello K

“Lascia che gli altri ti vedano misteriosa e irraggiungibile”, questa sua frase racchiude il suo modo di vivere il suo stile, fatto di scelte anticonformiste e assolutamente innovative. Il suo look femminile e la sua  leggendaria naturalezza continuano ad ispirare le scelte di moda dei più grandi stilisti. Nonostante Jackie sia stata icona dell’alta moda e del lusso, ha sempre avuto un occhio di riguardo per gli artigiani, soprattutto durante i suoi viaggi nell’amata isola di Capri, dove era solita trascorrere gran parte delle sue vacanze.

Era ben noto, infatti, il suo amore per l'isola, dove trascorreva soggiorni in compagnia di amici e della sorella, Lee Radziwill, nella storia il suo amore per la moda tipica e, soprattutto, i sandali capresi. I look da lei sfoggiati divennero così particolari da lanciare un vero e proprio trend, che resiste ancora oggi, tra l'etno-chic e il minimale. Uno stile riconoscibilissimo da pochi ma essenziali nei dettagli: il trucco quasi inesistente e le acconciature raccolte in stretti chignon o elegantemente avvolte in splendidi foulard. Sono questi i codici dell'eleganza lanciati da Jackie Kennedy Onassis a Capri, meta di relax prediletta dalla signora durante gli anni '60 e '70.

In quegli anni Jackie instaurò anche rapporti di amicizia con i produttori di scarpe locali delle botteghe, che crearono un modelli di sandali capresi appositamente per lei dal nome “K” come l’iniziale del suo nome.

Se l’isola nel golfo di Napoli, toccata dal mare e dall’ armonia, è per gli americani molto lontana per un ritiro o una vacanza, a rievocare lo stile rappresentato dalle persone che la hanno attraversata c’è lo store Capritouch di Miami.

 
 

   



<< MAGAZINE





Cliente registrato
X


Nuovo cliente

Hai dimenticato la password ?
Inserisci l'indirizzo e-mail.

INFO E PERSONALIZZAZIONI












X

Sign up for emails to get the scoop on new arrivals, special sales and more.You will get a 10% discount valid here or at Capritouch Store in Miami Brickell City Centre! 

By signing up, you agree to receive Capritouch offers, promotions and other commercial messages. You may unsubscribe at any time.

Informativa D. Lgs 196/03, art. 13/ RGDP 679/2016 I dati saranno trattati solo per i fini per cui sono stati raccolti. Essi saranno trattati con modalità cartacee o automatizzate da nostri operatori appositamente incaricati. Essi non saranno oggetto di diffusione o comunicazione alcuna, tranne i casi espressamente indicati nell’informativa generale del presente sito. In qualsiasi momento l'interessato potrà fare valere i suoi diritti ai sensi dell'art 7 del Decreto Legislativo n.196/2003 contattando il titolare del trattamento, Capritouch - Acropolis Spa con s. u., Via Capodimonte, 14 - 80071 Anacapri (NA), o l’RDP o all'indirizzo (info@capritouch.com)